Home / Bar Sport / Nubi cariche di tempesta nel cielo granata

Nubi cariche di tempesta nel cielo granata

[wide][/wide]

Altra figuraccia per la Reggiana, che a Sorrento prende i soliti 2 gol, tanto per stare in media stagionale, e si ritrova sempre più nel pieno della zona retrocessione. Nonostante il nuovo assetto tattico la Reggiana si è trovata in balia dell’ avversario per 90 minuti o quasi e le variazioni tattiche di Mangone non hanno prodotto gli effetti desiderati.
Alessi
sul centrocampo è un controsenso, dal momento che è l’ unico uomo in grado di inventare un passaggio vincente, Calzi così arretrato finisce per lasciare il solo Viapiana a contrastare il centrocampo avversario e Matteini avanzato quasi all’altezza di Rossi serve solo a tenere sveglio il guardalinee per segnare i fuorigioco. Speriamo di tornare a vedere gli uomini nel loro posto naturale, soprattutto Alessi, già da mercoledì sera perché in questo momento non siamo in condizioni psicofisiche di affrontare esperimenti tattici. Tutto questo non vuole assolutamente essere un attacco all’allenatore, anzi io capisco benissimo che il mister provi a cambiare qualcosa per vedere se in qualche modo si possa riuscire a cambiare rotta. La mia vuole solo essere una considerazione rivolta a tutti coloro che fin’ ora hanno discusso di tattica, di modulo e di posizionamento in campo. Quando una squadra è creata male e i giocatori non sono all’altezza della categoria c’ è poco da fare, i risultati sono questi. Basti vedere l’uscita di Iraci sul secondo gol. Scivolata a vuoto a centrocampo spianando la strada a 2 avversari lanciati. O Sperotto che a un certo punto su un lancio lungo va incontro alla palla saltando a vuoto di testa lasciando all’ala sorrentina lo spazio per andare in area. Roba che non si vede nemmeno negli amatori. Esposito sembrava dovesse essere il salvatore della patria. Avete visto la sua prestazione?? Giocare dal primo minuto è un po’ diverso che entrare a metà secondo tempo sul risultato di 0-4. Se lo ricordi chi criticava Mangone perché lo lasciava fuori per far giocare Gurma. Per non parlare dei vari Redzic, Siragusa, Bettati e Fedi. Quando a disposizione si hanno certi giocatori serve a poco cambiare continuamente modulo, serve solo a creare confusione. Prendiamo una strada e lavoriamoci sopra a testa bassa.
Il presidente Barilli secondo me non sta facendo sonni troppo tranquilli. La sua politica del risparmio sta portando solo disgrazie alla Reggiana. In estate sono stati lasciati andare giocatori di sicuro rendimento per prendere giocatori sconosciuti o giocatori che non volevano nessuno e quindi erano disposti ad abbassarsi l’ingaggio. Questo è il risultato. E meno male che nessuno è venuto a fare offerte per Alessi e Viapiana..

Volete sapere come penso finirà questo campionato?? Io penso che arriveremo tredicesimi, ci salveremo tirando un sospiro di sollievo e ci troveremo tutto sommato soddisfatti di aver mantenuto la categoria spendendo il minimo indispensabile. A questo punto verrà il bello, perché quest’ anno 2 soldini li abbiamo ottenuti dai vari affari Stefani, D’Alessandro, Romizi e Manfredini.
Ma l’ anno prossimo?? Con chi faremo cassa?? Come costruiremo la nuova squadra?? Forse è un po’ presto per pensare a queste cose, ma io vedo delle nubi cariche di tempesta nell’immediato futuro granata. Intanto prepariamoci al turno infrasettimanale sperando di intravedere  un piccolo spiraglio di luce. Di questi tempi anche una vittoria sulla Pro Vercelli può essere un motivo per grandi festeggiamenti.

Gabri

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Scroll To Top